Translate

domenica 10 novembre 2013

Noi, le Filippine e gli altri

- Diecimila persone morte nelle Filippine.- dice all'improvviso Giovanni.
- Eh già! ... fa freddo stamattina. -
Stiamo entrambi facendo la coda per acquistare la baguette domenicale.
- Ma non  te ne frega niente? -
- Certo che me ne frega ... ma ancora mi domando come un italiano possa fare la coda per acquistare del pane! -
- Sei un sporco egoista individualista! -
La fila non avanza e davanti a noi ci sono almeno dieci persone fuori dalla boulangerie.
- Siamo un po' tutti dei cinici e ce ne freghiamo degli altri ... soprattutto se gli altri vivono al di fuori dei paesi occidentali. - dico fregandomi le mani per riscaldarle.
- In effetti piuttosto di fare la fila si potrebbe entrare tutti dentro il negozio. L'ultimo che entra memorizza le persone che sono arrivate prime di lui e quando la commessa chiede chi è il primo lui alza la mano. Sarebbe più simpatico e favorirebbe il dialogo fra le persone. - osserva Giovanni.
- Sì, certo anche delle belle discussioni soprattutto quando la signora Maria di turno cerca di fare la furba! -
- Ma questa è l'umanità! Calore umano ... e no una fredda fila ... ! -
- Che faccia freddo puoi dirlo forte ... sembra d'essere a dicembre inoltrato! -
La fila avanza e noi facciamo qualche passo avanti.
- Ti ricordi dell'attentato alla maratona di Boston? - chiedo.
- Sì, certo ... in aprile di quest'anno. Cinque morti se non sbaglio. -
- Malgrado l'età hai buona memoria. - gli sorrido.
- Ma cosa c'entra con la fila dal boulanger? -
- Niente, ma c'entra con le diecimila persone morte nelle Filippine a causa del tifone. -
- Ah sì, perché? -
Adesso non siamo molto lontani dall'entrata della panetteria.
- Il giorno stesso dell'attentato si sono registrati svariati morti in Siria ed il giorno dopo un terremoto in Iran. Eri più preoccupato per le vittime di Boston o per i bimbi morti in Siria o in Iran? -
- Non lo sapevo neanche. -
- Ecco vedi, non hanno dato alcun importanza alla notizia perché non gliene sarebbe fregato niente a nessuno. -
- E come lo sanno loro? -
- Lo sanno, lo sanno! -
Anche dentro la boulangerie c'è una piccola coda.
- Sì, ma non possono ignorare 10.000 morti! -
- Vedremo cosa succede durante la giornata. Questa tragedia sarà dimenticata appena Berlusconi, la zoccolona della Santanché, Alfano, Letta, Hollande o Obama diranno una fregnaccia che fa notizia. -
- Deux baguettes, s'il vous plait ...! -